Homepage > C > Caldaia

Caldaia

La Reale Accademia Spagnola (RAE) riconosce più di una dozzina di significati del termine caldera, che deriva dal latino caldaria. Molti di loro dipendono dalla regione geografica.

Una caldaia può essere un contenitore, solo metallico, usato per riscaldare o far evaporare acqua o altri liquidi o per cucinare qualcosa. In questo senso, caldaia può essere sinonimo di teiera o bollitore. Per esempio: "Vado a mettere un po' d'acqua nella caldaia", "Controllare se il cibo nella caldaia è pronto", "Dov'è la caldaia? Voglio fare del tè ".

Nel sistema di riscaldamento, una caldaia è un dispositivo che, grazie a una fonte di energia, riscalda l'acqua che circola intorno a radiatori e tubi. Ci sono diversi tipi di caldaie, come le caldaie a fluido e le caldaie a combustibile solido.

Nel campo delle caldaie, la caldaia è una figura artificiale che viene utilizzata da sola in combinazione sulla tavola o nello scudo. Il calderone è disegnato con manici curvi che terminano con prove serpentine.

Per la geologia, invece, un calderone è una depressione generata da intense eruzioni di uno o più vulcani. Le caldere sono caratterizzate da strutture simili a spaccature.

La caldera è anche conosciuta come la caldera, una macchina usata per far bollire l'acqua e generare vapore, che agisce come potenza. In una caldaia, il calore viene trasferito al fluido a pressione costante e il fluido cambia stato.

Il cambiamento di fase del fluido è da liquido a vapore saturo. Secondo l'ITC-MIE-AP01, le Istruzioni Tecniche Supplementari relative alle caldaie, questo è il nome dato a qualsiasi dispositivo a pressione che trasforma il calore di una fonte di energia in energia utilizzabile, sia che il trasporto sia in fase vapore o liquida.

Il caso della caldaia è speciale, perché utilizza temperature molto alte per riscaldare un insieme di scambiatori di calore per produrre il cambiamento improvviso di fase. Inoltre, simile ad alcuni contenitori di gas, è fatto di acciaio laminato per contenere fluidi a pressioni molto più alte di quelle ambientali, il che lo rende un serbatoio a bassa pressione o recipiente a pressione.

Perché il vapore ha molte applicazioni, specialmente quello che proviene dall'acqua, ci sono molti usi per questo tipo di caldaia nell'industria, come i seguenti:

* sterilizzazione: in passato, molti ospedali usavano caldaie per sterilizzare a vapore gli strumenti medici. Questo è stato utilizzato anche nei menu industriali per lucidare i piatti in modo veloce e sicuro, e anche per la preparazione di cibo in pentole metalliche chiamate cestini da colazione;

* riscaldamento a fluido: uno dei più comuni si trova nell'industria petrolifera, dove gli oli pesanti vengono riscaldati con l'uso di vapore e la loro fluidità migliora notevolmente;

* produzione di energia elettrica: questa può essere ottenuta per mezzo del ciclo Rankine (un ciclo termodinamico che ha lo scopo di convertire il calore in lavoro; questo è anche conosciuto come ciclo Power). Negli impianti termoelettrici, la caldaia è un elemento indispensabile.

Uno dei nomi fondamentali nella storia della caldaia è quello di James Watt, un ingegnere meccanico nato in Scozia nel 1736 che scoprì la potenza del vapore come forza economica rispetto alla forza manuale e animale. È stato da allora che lo sviluppo della caldaia a livello industriale, e poco a poco è stato applicato in diversi settori.

Di Renfred

Caleidoscopio :: Calligrafia :: Callo :: Calcolatrice