Homepage > C > Calcolatrice

Calcolatrice

La Reale Accademia Spagnola (RAE), nel suo dizionario, menziona come primo significato del termine calcolatrice o calcolatore ciò che calcola: cioè, che fa calcoli, conti e computazioni. In questi casi, è un aggettivo.

Si dice spesso che una persona è calcolatrice quando agisce in un modo specifico per un guadagno personale o quando spende molto tempo e sforzo per considerare una situazione al fine di prendere una decisione premeditata. Per esempio: "La mia vicina è una donna calcolatrice, non fa mai nulla di disinteressato", "Nella mia carriera sono calcolatrice, non mi piace agire d'impulso o prendere grandi rischi", "Non voglio essere legata a qualcuno così calcolatore".

 

Questo aggettivo può anche avere una connotazione chiaramente negativa, come detto nell'esempio precedente, dove ci si riferisce a una donna che non agisce mai in modo disinteressato: accusare qualcuno di essere calcolatore può ferire i suoi sentimenti se con questa parola si intende che il modo in cui ci tratta è insincero. Detto questo, il significato che ognuno dà a questo termine può essere diverso, quindi è necessario conoscere il contesto per evitare malintesi.

Come sostantivo, una calcolatrice è un dispositivo che permette la risoluzione di calcoli matematici. Può funzionare per mezzo di un meccanismo elettronico o meccanico, e può essere una macchina fisica o uno strumento virtuale.

Ci sono diversi tipi di calcolatrici a seconda della complessità delle operazioni che possono risolvere. Come dispositivo, la calcolatrice è alimentata da una fonte di energia (come una batteria) e ha una tastiera (per inserire le informazioni), un display (per visualizzarle) e un circuito elettronico.

Una calcolatrice di base può eseguire addizione, sottrazione, divisione, moltiplicazione e altre operazioni semplici. Le calcolatrici scientifiche aggiungono funzioni trigonometriche, possono generare statistiche e, in alcuni casi, anche visualizzare grafici animati a colori.

I computer, d'altra parte, hanno spesso calcolatrici virtuali. Si tratta di un software che svolge le stesse funzioni dei dispositivi citati. Il sistema operativo Windows ha una calcolatrice di questo tipo.

Uno dei vantaggi delle calcolatrici virtuali rispetto a quelle tradizionali è che possono eseguire tutte le operazioni di una calcolatrice scientifica, offrendo anche la possibilità di modificarne l'aspetto, sia per semplificarle che per renderle più complesse. In breve, una calcolatrice virtuale può essere adattata ai bisogni e alle conoscenze di ogni utente.

D'altra parte, la calcolatrice inclusa nel sistema operativo Windows, per citarne una delle più usate, non offre la possibilità di visualizzare i grafici, questo la rende abbastanza limitata per molti studenti. Mentre tutti possiamo acquistare applicazioni per cellulari che ci permettono di eseguire tutti i calcoli e rappresentare tutte le funzioni di una calcolatrice scientifica tradizionale, la durata della batteria può essere uno svantaggio per alcune persone.

Oltre alla breve autonomia energetica dei cellulari rispetto a quelle delle calcolatrici tradizionali, c'è anche la mancanza di pulsanti fisici, qualcosa che molti utenti considerano uno svantaggio in quanto colpisce l'agilità con cui possiamo interagire con il dispositivo (i touch screen non sono infallibilmente reattivi).

Anche se può sembrare difficile da credere, alcune calcolatrici scientifiche permettono all'utente di creare piccoli programmi interattivi, una caratteristica che molti appassionati di sviluppo software hanno sfruttato per decenni per progettare piccoli videogiochi, o anche per trasferirli dal computer e giocarli sulla calcolatrice.

Una delle marche più conosciute di calcolatrici grafiche programmabili è la Texas Instruments, e i suoi modelli includono il linguaggio TI-Basic, con il quale è possibile creare videogiochi come il mitico Pong, un gioco di tiro a freccette, l'impiccato o anche uno in cui bisogna controllare un elicottero lungo un tunnel che si muove orizzontalmente.

Di Katy Mcmorries

Caldaia :: Caleidoscopio :: Calligrafia :: Zucca