Pagina iniziale > I > Immolate

Immolate

Il verbo immolare deriva dal latino immolāre. Il primo significato citato dalla Reale Accademia Spagnola (RAE) nel suo dizionario allude al sacrificio di una vittima.

Immolare, quindi, può significare sacrificare qualcuno o concedere qualcosa in omaggio a una divinità. Il termine si riferisce anche alla vita in omaggio, riconoscimento o servizio.

Ad esempio: "Non credo che qualcuno si immolerà per un motivo così assurdo", "La madre del giovane terrorista ha dichiarato di non aver mai pensato che suo figlio si sarebbe immolato", "Quando il leader mi ha detto che dovevo immolarmi in un attacco, ho deciso di allontanarmi dal gruppo".

Si può dire che immolazione è un sacrificio. La nozione di solito indica il dare la propria vita come offerta o per il successo di una causa, può anche concentrarsi su un altro tipo di sacrificio (dare tempo, impegno, ecc.).

I fanatici religiosi che prendono l'atto dell'immolazione come mezzo per soddisfare i disegni divini. Questi estremisti promuovono immolazioni in difesa della loro religione.

I terroristi che hanno commesso l'11 settembre 2001 negli Stati Uniti, per citare un caso, sono stati fatti esplodere. Questo significa che, attaccando, stanno portando avanti la loro vita, convinti del valore etico e spirituale di una tale azione.

Supponiamo che, in un ufficio, un impiegato insoddisfatto del suo capo chieda ai suoi colleghi di partecipare ad un boicottaggio contro il direttore. Uno dei lavoratori decide di non partecipare alla misura e commenta. "Non ho intenzione di sacrificarmi per un problema che non è il mio". Con questa precisazione, indica che non è disposto a sacrificarsi (perdere il lavoro) per un inconveniente che gli è estraneo.

Di Patrizio

Codice commerciale :: Catalisi :: Del confucianesimo :: Joropo - cosa è, significato e concetto

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z