Homepage > S > Scelta Definizione

Scelta Definizione

Il termine scelta allude all'atto e alla conseguenza di scegliere: seleziona o scegli qualcosa o qualcuno. Il concetto deriva dalla parola latina L'elezione.

tutte le persone scelgono ogni momento. Cosa mangiare a colazione e come vestirsi per uscire di casa, ad esempio, sono scelte che la maggior parte delle persone fa ogni giorno appena si sveglia.

Una scelta, in sostanza, è il risultato di un processo mentale attraverso il quale Vengono analizzate diverse alternative e una viene scelta in base alla convenienza o alla valutazione ad essa attribuita.... Supponiamo che un uomo voglia comprare un nuovo telefono - Dopo aver studiato i vari dispositivi disponibili, deve sceglierne uno in base alle sue risorse e ai suoi interessi. La scelta, in questo caso, riguarda l'acquisto di un particolare apparecchio telefonico.

Nel caso dell'omosessualità, per esempio, si dice che alcuni parlano di scelta mentre altri la considerano una questione che si sviluppa spontaneamente, impossibile da controllare. Nessuno dovrebbe parlare di un terzo con più autorità di lui per descrivere la sua personalità o i suoi gusti, per questo è sufficiente che ognuno sappia come si sente e, se vuole, perché si sente in un certo modo.

Trattare l'ossessualità come una scelta può avere un effetto negativo se è fatta da qualcuno che non la accetta come normale, perché in questo modo la colloca nel regno del capriccio invece di riconoscerla come una delle tante possibilità. Anche se in una società ideale non dovremmo spendere tempo ed energie per catalogare le persone, ma lasciarle vivere in pace affinché non invadano la nostra libertà, se proprio sentiamo il bisogno di qualificare la sessualità di qualcuno, forse il termine migliore è orientamento.

Come detto in un paragrafo precedente, un'elezione non è uno stato ma un risultato, nato a seguito di una valutazione più o meno completa e lunga, a seconda dei casi. In nessun modo dobbiamo confondere il suo significato con quello di mi piace questi si formano attraverso le nostre esperienze come parte della nostra personalità, sia fisicamente che emotivamente, e non possiamo controllarli in alcun modo.

Queste differenze tra i gusti e le antipatie possono essere viste in queste decisioni Difficile nella vita che ci porta a tendere verso un'opzione che non ci piace ma lo facciamo perché ci rendiamo conto che è comodo per noi. I nostri gusti sono un po' viscerali, ci spingono oltre la nostra volontà di scegliere attività per il tempo libero, aree di interesse per lo studio, persone che ci attraggono fisicamente, piatti, libri, canzoni e film; le elezioni, d'altra parte, possono o meno essere legate a tutto questo, poiché ciò che è importante in esse è l'obiettivo e non un impulso.

Esistono molteplici tipologie di scelte: razonionali, impulsive, fatte dopo un lungo periodo di riflessione, decise con urgenza, ecc. A volte ci sono numerose opzioni che rendono la scelta difficile, perché confrontarsi con tutte le possibilità può essere complicato.

Quando la nozione è usata al plurale (elezioni), si riferisce solo a un meccanismo democratico che permette ai cittadini, attraverso il suffragio, di designare i leader che saranno eletti per una carica politica. Le elezioni, in questo modo, rendono più facile per la gente prendere decisioni riguardanti la gestione e l'amministrazione degli affari pubblici.

Anche se il modo in cui si tengono le elezioni dipende da ogni paese, la cosa normale è che ci sono candidati che corrono per la carica. In questo modo, i cittadini devono votare per definire chi sarà responsabile per chi.

Di Abram Tasveeran

Modalizzazione :: Univoco :: Arconte :: Negoziazione