Pagina iniziale > K > Koala

Koala

Il koala è un animale mammifero simile a un piccolo orso. È un marsupiale: dopo il parto, la femmina incuba i suoi piccoli in una tasca ventrale dove si trovano le mammelle.

Nome scientifico Phascolarctos cinereus, il koala è una specie endemica dell'Australia che viene descritta come arboricola in quanto vive sugli alberi. Di solito misura circa 70 centimetri e può pesare fino a 15 chilogrammi.

Le principali caratteristiche fisiche del koala includono la sua grande testa, il grande naso, le orecchie arrotondate e il corpo robusto, che manca di coda ed è coperto da una pelliccia marrone o grigiastra. Comportamentalmente, non sono molto socievoli.

L'habitat principale del koala sono le foreste di eucalipto, e si nutre soprattutto delle foglie di questo albero. A causa della bassa quantità di calorie e nutrienti che consuma, è un animale sedentario che può dormire circa 20 ore al giorno.

A causa del loro aspetto, i koala diventano spesso le star degli zoo dove sono tenuti in cattività. Simili ai peluche per bambini, sono spesso chiamati "koala", anche se in realtà non sono orsi. Vale la pena notare che, grazie alla loro popolarità, i koala sono un simbolo dell'Australia e un'attrazione turistica.

Secondo l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, il koala è una specie vulnerabile. Ciò è dovuto principalmente alla distruzione dell'habitat causata dall'urbanizzazione invadente, dall'agricoltura e anche dagli incendi del bush. Tuttavia, il koala ha pochi predatori naturali.

Nonostante sia così coccoloso e susciti sentimenti così positivi nelle persone per il suo aspetto estremamente eccentrico e l'atteggiamento gentile, ci sono pochissimi koala rimasti nel mondo. Così pochi, infatti, che l'Australian Koala Foundation (che si fa chiamare AKF) li considera "funzionalmente estinti". Gli esperti stimano che il numero totale non sia più di 80.000 e che il loro ruolo negli ecosistemi dell'Australia orientale sia stato ridotto al minimo.

Questo non solo è aggravante e triste, ma dimostra ancora una volta la crudeltà e l'arroganza degli esseri umani: mentre ci sono milioni di buoni a nulla, che vivono con i soldi degli altri e non si alzano mai dal divano per fare qualcosa di utile nel loro tempo e che nessuno chiama "funzionalmente estinti", il povero koala è considerato quasi irrilevante per la natura solo perché la nostra specie ha ridotto la sua popolazione a un numero troppo basso.

Uno dei problemi che portano all'uso di questa classificazione è che con una popolazione così piccola, non si può assicurare che ci saranno molte altre generazioni. Inoltre, poiché il loro ecosistema è così degradato, non saranno vitali ancora per molto tempo e il ruolo del koala nelle catene alimentari è diminuito fino a diventare meno importante.

Nel 2013, la società Nature ha pubblicato i risultati di uno studio che si è concentrato sull'indagine dell'impatto delle estinzioni funzionali su diverse catene alimentari. Hanno preso alcune specie come riferimento e hanno cercato di stimare le conseguenze della loro mortalità sull'intero ecosistema. Hanno usato il termine "funzionale" per la scomparsa che si verifica attraverso la riduzione della popolazione; l'estinzione "numerica", d'altra parte, è quando la specie scompare completamente.

Si ritiene che milioni di anni fa, i koala in Australia siano serviti come cibo per la megafauna. Oggi aiutano a fertilizzare le stesse foreste che li nutrono. Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, gli esseri umani hanno ucciso più di otto milioni di koala con la caccia, e questo è stato solo uno dei tanti attacchi della nostra specie alla loro.

Di Joung

KPI :: Lastra :: Laminato :: Del processo con giuria

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z