Pagina iniziale > K > Kpi

KPI

L'acronimo KPI sta per Key Performance Indicator. Il concetto è usato per riferirsi a una misura di valutazione delle prestazioni di un certo processo.

Il valore del KPI è solitamente espresso in termini percentuali ed è legato al raggiungimento di un obiettivo. Attraverso l'indicatore è possibile sapere come procede un progetto o come viene ricevuto un prodotto.

È possibile fare appello a diversi KPI in settori come le vendite, gli acquisti e il servizio clienti, per esempio. Lo scopo è quello di aiutare a determinare il grado di raggiungimento di un obiettivo e di quantificarlo.

Si può dire che i KPI agiscono come uno strumento diagnostico. Serve a monitorare e valutare tutti i tipi di attività, comprese quelle che possono essere difficili da misurare.

I KPI sono spesso presentati in uno schema chiaro. Sono spesso usati dai dirigenti per comunicare la visione del business a quelli più in basso nella gerarchia aziendale.

Un KPI, in breve, è una metrica (una cifra numerica) che rappresenta una variabile o un fattore di importanza in relazione agli obiettivi delineati in un piano o strategia. La sua utilità dipende soprattutto dalla sua concezione: un KPI deve riferirsi a ciò che riguarda specificamente lo sviluppo del processo in analisi. Altrimenti, la sua rilevanza sarà limitata e potrebbe fornire dati imprecisi o incompleti.

Prendiamo il caso di un giornale digitale. Per il responsabile di questo mezzo, è essenziale raccogliere informazioni sui lettori, poiché questo gli permetterà di misurare l'impatto e la ripercussione del contenuto. Il numero di visitatori unici e il tempo trascorso sul sito sono alcuni dei KPI con cui si può lavorare.

Prima di continuare, è necessario definire brevemente il concetto di livello di servizio, poiché è strettamente legato a quello di KPI. È la probabilità che un'azienda non rimanga senza scorte. È una percentuale necessaria per il calcolo delle scorte, per evitare perdite e la frustrazione dei clienti.

KPI sono generalmente utilizzati per calcolare:

* il tempo speso per migliorare i livelli di servizio di un dato progetto;

* il livello di soddisfazione dei clienti dell'azienda;

* il tempo necessario per migliorare i problemi del livello di servizio;

* l'impatto sulla qualità delle risorse finanziarie aggiuntive che sono necessarie per realizzare il livello di servizio che è stato definito;

* il rapporto costo-efficacia del progetto. Questo può anche essere espresso dal concetto di ritorno sull'investimento, un rapporto che confronta il profitto che si ottiene con l'investimento che è stato fatto;

* la qualità della gestione dell'azienda. Questo include i giorni di contabilità debitoria e debitoria (APD e ACR), più la rotazione delle scorte e altre voci;

* il monitoraggio delle prestazioni del personale sul campo. Un esempio per illustrare questo punto potrebbe essere il monitoraggio del settore del marketing.

Ogni azienda dovrebbe essere in grado di identificare i suoi KPI e i seguenti punti devono essere considerati:

* definire in anticipo un processo aziendale;

* stabilire chiaramente gli obiettivi del processo o le sue prestazioni attese;

* disporre di una misura quantitativa e/o qualitativa dei risultati per confrontarli con gli obiettivi precedentemente stabiliti;

* studiare in dettaglio le variazioni e fare gli aggiustamenti necessari alle risorse e ai processi in modo che gli obiettivi possano essere raggiunti nel minor tempo possibile.

Di Gillette Brynestad

Lastra :: Laminato :: Lapidario :: Koala

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z